E’ tutto pronto per la IV edizione di “Artieri Mercato Creativo”, il primo Festival di Arti e Mestieri della Sicilia, che taglierà il nastro inaugurale mercoledì 5 aprile 2023 alle ore 10:00 e fino al 10 aprile proporrà, oltre alla consueta esposizione di alto artigianato Made in Italy, tanti eventi collaterali che spazieranno dall’arte alla cultura, dalla fotografia alla musica. 

Creazioni di più di 30 artisti artigiani

Proprio accanto alle scalinate della Cattedrale di San Nicolò di Noto, nelle due piazzette adiacenti, più di 30 artigiani esporranno le proprie creazioni nel Mercato Creativo e, durante i sei giorni di Festival nel periodo pasquale, artigiani e artigiane, artisti/e, illustratori ed illustratrici proporranno una serie di laboratori e di performance dal vivo per grandi e piccoli, nella meravigliosa cornice barocca notina. 

Un Festival, dunque, che a Noto diventa itinerante: saranno molteplici infatti le location sedi dei laboratori e dei workshop, riguardanti le tecniche pittoriche, la ceramica, il ricamo, la sartoria, il legno e la scultura.

Eventi collaterali in programma

Tra gli eventi collaterali, a partire dal 5 aprile, sarà possibile visitare la mostra “Palms Spring” Emilia Faro e Michela Palermo, (inaugurazione ore 18:00 presso Bassi Palazzo Nicolaci), a cura di Maria Chiara di Trapani – Coordinamento di Vincenzo Medica. Tale mostra, con oltre 40 le opere tra acquerelli, fotografie, video e sculture, è inseritanell’ambito della Rassegna “Percorsi di NOTOrietà 2023”, curata da Studio Barnum Contemporary e patrocinata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Noto.

Laboratori aperti al pubblico

Durante la kermesse, con l’associazione Mala Fimmina, sarà possibile partecipare al laboratorio di ricamo del pañuelo femminista proposto dall’artigiana femminista Fabiana Marandano (5 aprile ore 16:30 presso Baubò Art Factory in Via Ducezio 132); grazie alla collaborazione con l’associazione Baubò con la “Bottega del colore” si potranno realizzare delle pastiglie di acquerello con pigmenti e gomma arabica proposti da Irene Lamartina (6 aprile ore 16:00 per bambini, ore 17:30 per adulti, presso Baubò Art Factory in Via Ducezio 132 –ingresso libero).

Il 7 aprile (dalle ore 17:00 alle ore 20:00, ingresso libero) in calendario la visita e dimostrazione allo studio “Trame d’Arte” (in Via Ducezio 21-ingresso libero): un viaggio dentro un mondo creativo fatto di oggetti in fibra di ficodindia, stampe botaniche e pitture su seta a cura di Maria Puliatti. 

L’associazione Stoà Sicula con “I giovani vasai di Noto” proporrà un laboratorio con gli archeologi dell’associazione che guideranno i bambini e ragazzi alla scoperta delle diverse tecniche di modellazione dell’argilla (8 aprile dalle ore 15:30 alle ore 17:30 presso le piazzette).

Infine l’associazione Petali d’Arte proporrà un “Laboratorio di Arte effimera” per i più piccoli: si realizzeranno piccole bozzetti d’arte effimera con l’utilizzo di materiali naturali e vegetali (8 aprile ore 10:30 nelle piazzette adiacenti alla Cattedrale). 

Musica protagonista il 9 aprile

Artigiano, creatività, arte ma anche musica: il 9 aprile dalle ore 18:00 alle ore 21:00, presso la Piazzetta della Musica, un Dj Set proposto da Tru3 Lov3sA: una nuova forma di espressione artistica che pone al centro del progetto una nuova frequenza di risveglio collettiva. 

Oltre ai laboratori proposti, tutti i giorni, l’esposizione di artigiani sarà accompagnata da dimostrazioni in ex tempore come “Il Diario di Syraka”, sulla tecnica di marmorizzazione della carta con colori ad olio.

Quest’anno – affermano le direttrici artistiche, Angela Cacciola e Maria Grazia Barbagallo – abbiamo voluto realizzare un calendario coinvolgendo le numerose associazioni del territorio. Durante il nostro Festival troverete non solo gli artieri, ormai fedeli compagni di viaggio, che proporranno le proprie creazioni, ma anche tantissimi workshop per poter diventare artieri per un giorno!” “Crediamo – concludono le direttrici artistiche – che solo sporcandosi le mani si possa davvero capire quanto lavoro, pazienza e dedizione, ci siano dietro gli oggetti che creano gli artigiani. Sono dei veri tesori della tradizione, tutta italiana, dell’artigianato, invidiato, replicato e copiato in tutto il mondo! Ringraziamo il Comune di Noto per aver creduto nel nostro progetto e per averci ospitato”.

Tra i media partner della kermesse Sicilio, web company nata per mettere in risalto le bellezza dell’Isola. Per informazioni su iscrizioni a laboratori si può inviare una mail aartieri.mercatocreativo@gmail.com. E’ possibile consultare il programma sul sitowww.artierimercatocreativo.it.

Il Festival tornerà a Noto in estate, dal 18 al 23 luglio ed infine a Marzamemi, dal 4 al 20 agosto. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *