Presepe vivente Arenella

Epifania ricca di eventi in Sicilia. Sono numerose infatti le manifestazioni in giro per l’Isola.

Parata delle Befane a Catania

A Catania andrà in scena la Parata delle befane con trampolieri, acrobati, dolci e sorrisi per tutti i bambini e gli aldulti che parteciperanno. Si inizia alle 17 da piazza Stesicoro.

Sagra della ricotta a Sant’Angelo Muxaro

A Sant’Angelo Muxaro, in provincia di Agrigento, l’apuntamento dell’Epifania e con la rappresentazione A “vastasata” di Nardu e Riberiu con la tradizionale sagra della ricotta. La manifestazione ha inizio in mattinata con distribuzione di ricotta e la sfilata di asini, muli e cavalli bardati.

Nel primo pomeriggio giungono in paese Nardu e Ribberiudue pastori in costume tradizionale che portando in giro per il paese il loro asino e il loro gregge, danno vita ad una farsa comica: un susseguirsi di insulti, cadute, scenette grottesche, liti sotto gli occhi infastiditi del loro padrone, U Camperi.

Dopo aver girato le vie del paese si ritorna in piazza, dove i due pastori, finiti i mestieri della giornata, provano ad andare a letto, ma sono svegliati dall’angelo del Signore che annuncia loro che in una povera capanna è nato il Bambin Gesù. Tutti volgono lo sguardo alla grotta, simulata su un palchetto in un angolo della piazza, lì tante bambine vestite in candide vesti, le Verginelle, recitano lodi al Signore.

A Scicli il 6 gennaio 2024 si svolge la Rappresentazione del “Presepe Vivente” nella “Cavuzza di San Guglielmo”, presso l’incantevole paesaggio naturale della Cava di Santa Maria La Nova, a cura dell’Associazione Amici del Presepe. Rievocazione della Natività, con le varie tappe della storia secondo la “lettura” biblica degli avvenimenti. 

Presepe vivente di Scicli

A Scicli andrà in scena un presepe vivente diverso dagli altri. Il Presepe vivente a Scicli (RG) si contraddistingue infatti, non solo per la presenza dei figuranti ma per essere animato, i figuranti recitano alcune scene come quella iniziale dell’Annunciazione o a seguire il Trono di Erode, e poi ancora la Visitazione, la scena del Caravan Serraglio, la locanda in cui Maria e Giuseppe bussano per chiedere ospitalità per la notte ed ancora la scena dei Re Magi, l’Annuncio ai Pastori, e la Natività. 

Il tutto intervallato da scene di vita quotidiana, la famiglia, il mercato, l’aia, l’osteria, la bottega del fornaio. Insomma non manca proprio nulla per ricreare nella splendida cornice della Cava l’atmosfera suggestiva dei luoghi in cui nacque Gesù bambino.

Presepe vivente di Ispica

Anche a Ispica va in scena un presepe vivente molto amato in Sicilia. Nelle suggestive cave di Ispica sarà possibile assistere alla rappresentazione della nascità di Gesù. Tutto intorno antichi mestieri a fare da cornice e un’atmosfera che ogni anno lascia il visitatore estasiato.

Processione dell’Epifania a Barcellona Pozzo di Gotto

Una delle feste religiose di maggiore valenza folkloristica è senz’altro la processione dell’Epifania, che si svolge a Pozzo di Gotto nella mattinata ed a Barcellona nel pomeriggio del 6 gennaio. Siamo in presenza di due distinte espressioni cultuali, caratteristiche dei due Comuni, i quali, anche dopo la loro Unione, continuarono a celebrare parallelamente alcuni riti tradizionali.

La festa religiosa dell’Epifania, che chiude liturgicamente le celebrazioni natalizie, assumendo il significato di rivelazione di Dio all’uomo, in questo contesto popolare diventa u Batticimu, cioè espressione di festosa letizia per il Battesimo di quel Bambinello al quale tutti, ricchi e poveri, offrono amorevolmente i loro doni.

La processione si snoda per le strette vie degli antichi quartieri. La processione di Pozzo di Gotto si snoda dall’antico quartiere dell’Idria. Apre il corteo processionale una grande stella, icona della cometa che guidò i Magi verso la grotta di Betlemme, alla quale seguono suonatori di ciaramelle, tamburi e fisarmoniche che eseguono tipiche nenie natalizie.

Sagra della Sfincia di Montelepre

Il 6 gennaio tradizionale Sagra della Sfincia di priescia a Montelepre, il dolce tipico monteleprino a forma di “e” viene preparato con ingredienti semplici: acqua e farina, zucchero, miele e cannella. Annualmente centinaia le persone si ritrovano per il tradizionale appuntamento. Quest’anno va in scena la XXIII edizione della Sagra.

Ogni anno, il giorno dell’Epifania, a Montelepre giungono numerosissimi visitatori per assaggiare le sfincie. La sagra è organizzata dall’Associazione Atma di Montelepre (Palermo).

Festa de Li Tri Re di Canicattì

La festa di Li Tri Re, che si tiene il 6 gennaio a Canoicattì (Ag), è il riferimento ai Tre Re Magi che vennero dall’Oriente per visitare Gesù a Betlemme, seguendo la scia della Stella Cometa. La festa nacque nel 1870 per iniziativa del maniscalco Luigi Antinoro che ebbe l’idea di creare una grande festa per celebrare i Magi e a tale scopo fondò un comitato presso la chiesa del Santo Spirito. Interessante è notare come la tradizione abbia fornito una narrazione alternativa rispetto al Nuovo testamento, anche se ispirata dalla rivelazione di gesù Cristo come il Messia ai pagani.

Al mattino il Quartiere Borgalino è il primo a svegliarsi con il suono soave delle cornamuse (ciaramedde) che attraversano il paese. La rappresentazione ha inizio nel pomeriggio, in sella ai loro cavalli Li Tri Re partono dalle chiese di San Francesco, Santa Lucia e San Domenico, anticipati da zampognari (ciaramiddrara), scudieri e soldati in foggia orientale, che convergono tutti in Piazza Roma.

Epifania a Taormina

Anche Taormina celebra l’Epifania e dunque la chiusura delle feste. Nel pomeriggio è previsto l’appuntamento con i Pianoforti per il Corso (Umberto). Musica d’autore nel salotto buono della città. Alle 19 altro appuntamento musicale, questa volta con il concerto Super Opera Trio presso la Chiesa di Santa Caterina (alle ore 19).

Epifania a Palermo

E chiudiamo la carrellata di eventi dell’Epifania con Palermo, capoluogo di regione. Sono tanti gli appuntamenti in giro per la città. Concerti live, spettacoli teatrale ed eventi dedicati bambini animeranno questa giornata di festa. A Cefalù, al Duomo è previsto il concerto di Antonella Ruggiero; sempre all’interno di una chiesa, e precisamente alla Gancia, si terrà il tributo ad Astor Piazzolla e Richard Galliano del Sicily Ensemble. Al Teatro Golden di Palermo esibizione della cover band dei Queen.

La magia del Natale si respirerà nell’antico borgo marinaro dell’Arenella con la IV edizione del presepe vivente. La rappresentazione si svolgerà lungo via della Leva.

Di Dario Raffaele

Giornalista professionista dal 2009 e Social media manager, mi piace definirmi un Social media journalist. Specializzato nel settore travel, amo raccontare emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *