infiorata di Noto

L’Infiorata di Noto 2024, giunta alla 45esima edizione, si terrà da sabato 18 maggio (a partire dalle ore 9) a martedì 21 maggio e sarà dedicata a Giacomo Puccini, il compositore lucchese di cui cade il centenario dalla morte. Anche quest’anno l’Infiorata di Noto si preannuncia come uno degli eventi turistici della Sicilia più attesi del 2024.

La strada dove ammirare l’Infiorata di Noto

I colori e le forme dei fiori, che saranno sistemati come sempre in Via Corrado Nicolaci, si fonderanno per ricreare le emozioni e le atmosfere delle celebri composizioni del Maestro. La via Nicolaci è uno scenario suggestivo di Noto, situata tra il Corso Vittorio Emanuele e la via Cavour. In alto si trova la Chiesa di Montevergini, questa si contrappone al palazzo del Principe Nicolaci “Villa dorata”, con i balconi caratteristici del Barocco definiti da molti tra i più belli del mondo.

Il programma dell’Infiorata di Noto 2024

Il programma dell’Infiorata di Noto 2024 è ancora in via di definizione. Si conoscono dunque le date, dal 18 al 21 maggio, e il tema dei capolavori che verranno realizzati con i fiori: l’omaggio a Giacomo Puccini e alla sua musica. Nei prossimi giorni vi aggiorneremo su tutte le novità e gli eventi che si terranno giorno per giorno per la gioia dei visitatori.

I costi dei biglietti per l’Infiorata di Noto

Anche quest’anno, per assistere allo spettacolo dell’Infiorata di Noto, si dovrà comprare un biglietto. Il Comune di Noto ha stabilito che il costo sarà di 3,50 euro, per le scolaresche è previsto un prezzo ridotto di 2,50 euro.

L’origine dell’infiorata di Noto

Dal 1980, all’interno della cittadina capitale del Barocco, cornice di monasteri, chiese, palazzi, fontane e piazze, massima espressione dell’architettura barocca, viene realizzata l’Infiorata di Noto. La manifestazione ebbe origine dall’incontro di maestri infioratori netini e genzanesi (della città di Genzano in cui si sviluppò questa innovativa tecnica pittorica).

Da allora, ogni anno, durante la terza settimana di maggio, Noto si riempie di veri e propri tappeti di fiori che vogliono celebrare il saluto alla primavera.

Un tributo alla bellezza

Questo tappeto floreale non solo si configura come un’opera d’arte temporanea, ma rappresenta anche un tributo alla bellezza e all’abbondanza della natura siciliana. Gli infioratori, impegnati con cura e passione nella sua realizzazione, manifestano un profondo rispetto per l’ambiente e per le radici culturali locali. Ogni fiore, ogni piccolo ramo raccolto con dedizione e amore, contribuisce a rendere questo tappeto unico e straordinario, incarnando un autentico capolavoro che celebra la maestosità della natura.

Cosa vedere a Noto oltre l’Infiorata

Noto, una delle gemme della Sicilia, incanta i visitatori con il suo fascino barocco e la sua ricca storia. Situata nella parte sud-orientale dell’isola, Noto è rinomata per la sua straordinaria architettura e il suo patrimonio culturale, che la rendono una destinazione imperdibile per gli amanti dell’arte e della storia.

Dove si trova Noto

Noto è situata nella provincia di Siracusa, nella regione sud-orientale della Sicilia. La città si trova a circa 30 chilometri a sud-ovest di Siracusa e a circa 90 chilometri a sud-est di Catania, rendendola facilmente accessibile da entrambe le città.

Come arrivare a Noto

Per raggiungere Noto, puoi utilizzare diversi mezzi di trasporto. Se arrivi in aereo, l’aeroporto più vicino è quello di Catania-Fontanarossa, da cui puoi prendere un treno, un autobus o noleggiare un’auto per raggiungere Noto. In alternativa, puoi arrivare in autobus o in treno direttamente a Noto da diverse città della Sicilia.

I monumenti più importanti di Noto

  1. Architettura Barocca. Noto è famosa per la sua straordinaria architettura barocca, che ha fatto guadagnare alla città il titolo di “Capitale del Barocco Siciliano”. Perdersi nelle stradine del centro storico è un’esperienza indimenticabile, con magnifici palazzi, chiese e piazze adornate da intricati dettagli barocchi.
  2. Cattedrale di San Nicolò. Visita la maestosa Cattedrale di San Nicolò, un esempio superbo di architettura barocca siciliana. Ammira la sua facciata decorata e l’interno riccamente decorato, arricchito da affreschi e opere d’arte.
  3. Palazzi Nobiliari. Ammira i sontuosi palazzi nobiliari che punteggiano il centro storico di Noto, come il Palazzo Ducezio, che ospita il municipio della città, e il Palazzo Nicolaci di Villadorata, famoso per la sua balconata barocca decorata con figure mitologiche e floreali.
  4. Chiese Barocche. Esplora le numerose chiese barocche di Noto, tra cui la Chiesa di San Francesco all’Immacolata, la Chiesa di Santa Chiara e la Chiesa di San Carlo al Corso, ognuna con la sua facciata elaboratamente decorata e l’interno ricco di opere d’arte sacra.

Noto è una destinazione affascinante che combina storia, arte e cultura in un contesto mozzafiato. Con la sua architettura barocca, le sue stradine pittoresche e la sua ricca tradizione culturale, Noto promette un’esperienza indimenticabile per tutti i suoi visitatori.

Di Dario Raffaele

Giornalista professionista dal 2009 e Social media manager, mi piace definirmi un Social media journalist. Specializzato nel settore travel, amo raccontare emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *