lago ghiacciato Carinzia

I laghi naturali della Carinzia non sono meravigliosi solo per nuotare e per praticare gli altri sport acquatici. In inverno, quando sono ricoperti da uno spesso strato di ghiaccio, i pattinatori di tutte le età possono scendere in pista.

Difficile in Carinzia trovare qualcuno che non sappia pattinare sul ghiaccio. Grandi e piccoli, infatti, si dilettano, quando le temperature lo consentono, a pattinare sui canali (Lendkanal) ghiacciati di Klagenfurt e sulla superficie dei laghi che solitamente ghiacciano.

Oltre al pattinaggio, sul ghiaccio si praticano anche l’hockey e l’ice stock (birilli su ghiaccio).

Il rialzo delle temperature, purtroppo, da qualche anno ha fatto sì che il meraviglioso Wörthersee non ghiacci più completamente, ma molti altri laghi come l’Aichwaldsee, l’Hörzendorfersee, il Längsee e il Rauschelesee (nella Valle dei laghi di Keutschach) forniscono l’occasione di indossare i pattini con le lame. 

L’Eislaufverein Wörthersee (associazione pattinatori) svolge un ruolo importante nel pattinaggio su ghiaccio in Carinzia e i suoi dipendenti si occupano di controllare e manutenere, rendendone la superficie liscia, tutti questi laghi perché ci si possa pattinare in sicurezza. Esiste inoltre l’Associazione Carinziana Pattinaggio, che, tramite esperti, verifica la capacità di carico del ghiaccio e, se le condizioni sono sicure, autorizzano l’attività di pattinaggio. 

Immagine che contiene aria aperta, inverno, neve, albero

Descrizione generata automaticamente

©Franz-Gerdl_KW_Rauschele_See

Altri laghi in cui pattinare sul ghiaccio in Carinzia, non appena le temperature e lo spessore del ghiaccio lo consentono, sono il Silbersee (nella zona turistica di Villach), il Brennsee, il Turracher See, il Längsee, il Presseggersee e, nella regione turistica Carinzia meridionale presso il lago Klopeiner See e il Turnersee.

Immagine che contiene aria aperta, cielo, montagna, inverno

Descrizione generata automaticamente

©Gert Steinthaler_KW_lago Weissensee 

Il Lago Weissensee

La punta di diamante del pattinaggio su ghiaccio in Carinzia è il lago Weissensee, che con i suoi 6,5 km² è la più grande superficie naturale permanentemente ghiacciata e preparata d’Europa. Leggendario è il “Tour alternativo delle 11 città olandesi” che vi si svolge (poiché i canali olandesi non ghiacciano più), una grande gara di pattinaggio che attira ogni anno circa 5000 olandesi in Carinzia (dal 20 gennaio al 3 febbraio 2024). 

Sul Weissensee in inverno un maestro del ghiaccio professionista e la sua squadra sono in servizio per garantire le condizioni giuste. 

L’ex campionessa olimpica di pattinaggio di velocità, l’austriaca Emese Hunyady, considera la superficie ghiacciata del Lago Weissensee un’ottima pista per mettersi alla prova nella disciplina della velocità.

©Tine Steinthaler_KW_Weissensee

Esperienza insolita nel lago ghiacciato

Per chi è a caccia di emozioni e soprattutto non teme il freddo, nel lago Weissensee vengono organizzate immersioni invernali, al di sotto del suo spesso strato di circa 40 cm.

In alcune occasioni i sub riescono persino a vedere i pattinatori attraverso la superficie ghiacciata, o addirittura i pesci, grazie al sole che filtra attraverso il ghiaccio.

Come raggiungere la Carinzia

In auto da Venezia: 2 ore e mezza di viaggio. 

In auto da Bologna: 4 ore di viaggio.

In auto da Milano: 5 ore di viaggio.

In treno da Venezia: 3 ore e 50 min. di viaggio (Villach). 

In treno da Bologna: 5 ore e 30 min. di viaggio (Villach).

In treno da Milano: 6 ore e 30 min. di viaggio (Villach).

Per ulteriori informazioni: www.carinzia.at

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *