borgo di Marzamemi a Siracusa

Marzamemi è un incantevole villaggio di pescatori sulla costa sud-orientale della Sicilia facente parte del territorio di Pachino in provincia di Siracusa.

La cittadina, abitata da poco meno di 400 persone, dista 3 chilometri da Pachino, 24 da Noto, 55 da Siracusa e 109 da Catania, sede dell’aeroporto più vicino.

Le origini di Marzamemi

Con le sue pittoresche strade acciottolate, l’atmosfera rilassata che si respira, il suo antico borgo marinaro e le splendide spiagge circostanti, Marzamemi è una destinazione ideale per coloro che cercano una combinazione di relax, storia, cultura e romanticismo per la loro vacanza.

I primi ad insediarsi in questo angolo della Sicilia, intorno all’anno Mille, furono gli arabi che gli diedero il nome di “Marsa al Hamen” che significa Rada delle Tortore, gli uccelli che da qui passano ogni primavera. Sempre gli arabi costruirono la tonnara che qualche secolo dopo sarebbe diventata la più importante della Sicilia orientale.

Quanto tempo serve e quando visitare Marzamemi

Il borgo di Marzamemi è davvero piccolo ed è possibile visitarlo in mezza giornata. Tuttavia sarà piacevole fermarsi qualche giorno in uno dei tanti B&B della zona per scoprirne i sapori, le spiagge circostanti e vivere la frizzante atmosfera che si respira in estate tra musiche, balli improvvisati in piazza, aperitivi al tramonto e squisiti piatti a base di pesce fritto. Ma Marzamemi è piena di vita già a partire dalla primavera. Il clima mite tutto l’anno e le tante giornate di sole (Pachino è la città più assolata di tutta Europa) ne fanno sempre una meta piacevole per una weekend al mare lontano dal caos della città.

La tonnara simbolo di Marzamemi

L’attuale Marzamemi prende forma solo nel 1752 quando il principe Nicolaci di Villadorata fece sistemare e ampliò il complesso dell’antica tonnara. Questa, una delle ultime presenti in Sicilia, resta uno dei punti di riferimento più importanti nonché il simbolo di Marzamemi. La struttura storica era utilizzata per la pesca del tonno ed è stata ristrutturata in modo da conservarne l’aspetto originale. La tonnara dalla metà degli anni Cinquanta non è più attiva, ma all’interno è visitabile la zona dove una volta venivano ricoverate le barche da pesca, gli “scieri”. Questo ambiente, direttamente affacciato sul mare e sull’antico porticciolo dei pescatori, è attraversato da antiche arcate di tufo.

Oggi ospita mostre, eventi culturali e il celebre Festival del Cinema di Frontiera, che si tiene in estate e attira visitatori da tutto il mondo.

La piazza Regina Margherita

La piazza Regina Margherita è il cuore del borgo e punto ideale per iniziare l’esplorazione di Marzamemi. Qui si trovano numerose caffetterie, ristoranti e negozi di artigianato locale. In questa piazza è d’obbligo concedersi del tempo per assaporare un buon caffè o una granita, osservare la gente e immergersi nell’atmosfera autentica di questo luogo affascinante.

Palazzo di Villadorata a Marzamemi

Nella centrale piazza Regina Margherita, poco distante dalla tonnara, si trova il Palazzo di Villadorata. L’edificio, costruito nel 1752 dai Signori di Marzamemi, è circondato da numerose e antiche casette di pescatori. Tutte sono costruite in pietra arenaria che conferisce il caratteristico colore chiaro a tutto il villaggio. Nella facciata del palazzo spicca l’ampio portone d’ingresso in legno, sormontato da un portale ad arco al centro del quale si distingue lo stemma della famiglia. Caratteristiche sono poi le grondaie, tutte raffiguranti volti umani. Al centro svetta la torre che originariamente aveva la funzione di proteggere il villaggio dagli attacchi dei pirati, ma che in seguito divenne la terrazza estiva della famiglia che vi abitava.

Oggi nel cortile interno del palazzo si tiene nel mese di luglio il Festival del Cinema di Frontiera e la manifestazione Calici di stelle, che attirano visitatori da ogni angolo della Sicilia.

Le chiese di Marzamemi

Sempre in piazza Regina Margherita, l’una di fronte all’altra, si trovano l’antica “Chiesa della Tonnara” e la nuova chiesa di San Francesco da Paola.

La prima (con tipico portale in stile barocco) dedicata a San Francesco da Paola patrono di Marzamemi, fu edificata per volere del principe di Villadorata insieme al complesso della vicina Tonnara, motivo per cui oggi è chiamata semplicemente “Chiesa della Tonnara”. Ad oggi la chiesa è sconsacrata ed è abbandonata dalla fine della seconda guerra mondiale quando fu gravemente danneggiata.

La nuova chiesa, sempre dedicata a San Francesco da Paola, fu costruita nel 1945 dall’ingegnere Corrado Terranova e ceduta ai cittadini nel 1950. La chiesa è a navata unica con abside poligonale su cinque campate. Lo stile della facciata è gotico così come la volta al suo interno. La struttura portante è in pietra arenaria. Da questa chiesa parte il 17 agosto di ogni anno la processione del Santo patrono la cui statua è qui conservata.

Borgo marinaro

A partire dalla piazza Regina Margherita si irradiano tutta una serie di stradine che caratterizzano il borgo marinaro. Qui è possibile ammirare l’architettura tradizionale dei vecchi magazzini di tonno convertiti in ristoranti e boutique. Questa parte del villaggio ha mantenuto il suo fascino originale e offre una vista pittoresca sul mare.

borgo di Marzamemi

Fossa e Balata, i due porticcioli di Marzamemi

La Fossa e la Balata sono i due antichi porticcioli naturali di Marzamemi. Era da qui che salpavano le barche in direzione della Sicilia Sud Orientale per alimentare l’attività delle tonnare locali.

La Balata è il porto più caratteristico tra i due. Formato da una piazzetta lastricata con mattonelle in pietra calcarea e delimitato da un lato dalle case dei pescatori e dall’altro dal mare.

All’interno della Balata si trovano la vecchia fabbrica del ghiaccio, oggi sede di locali notturni alla moda, e la Casa Cappuccio che prende il nome da un antico affittuario della Tonnara. La Balata è anche il luogo della movida durante le sere estive.

Le isole di Marzamemi

Stagliate di fronte al porto di Marzamemi si trovano due isolotti che caratterizzano il paesaggio di Marzamemi. L’Isola Grande, di circa 400 metri di perimetro, inglobata all’interno di un molo che delimita il porto stesso, e l’Isola Piccola o “Piccola di Marzamemi”.

Questa si caratterizza, oltre che per le minori dimensioni, per la presenza di una villetta di colore rosso di proprietà di Raffaele Brancati, medico chirurgo e accademico presso l’Università di Catania, nonché cugino dello scrittore Vitaliano Brancati che sembra abbia soggiornato qui. Per questo motivo, l’isola è nota anche come Isolotto Brancati.

Spiagge

Nel territorio di Marzamemi o nelle immediate vicinanze si trovano alcune delle spiagge più belle della Sicilia.

Litorale Spinazza

La spiaggia dorata di Spinazza dista poche centinaia di metri dal centro di Marzamemi e si raggiunge facilmente a piedi. A disposizione dei bagnanti anche degli stabilimenti balneari attrezzati con ombrelloni e lettini.

Spiaggia di San Lorenzo

La spiaggia più conosciuta vicino Marzamemi è quella di San Lorenzo (che però geograficamente appartiene al territorio di Noto), al confine con la Riserva naturale di Vendicari.

La spiaggia si raggiunge percorrendo la Strada provinciale SP19 che collega Noto a Pachino. 

Quella di San Lorenzo è una spiaggia di sabbia dorata circondata da acque cristalline. Qui ci si potrà rilassare al sole, fare una nuotata rinfrescante o partecipare a diverse attività acquatiche come lo snorkeling o il kayak.

Spiaggia Cavettone

A circa un chilometro e mezzo da Marzamemi si trova la spiaggia Cavettone. Una baia di sabbia fine e dorata circondata da pareti rocciose. Presente anche un’area attrezzata in cui rilassarsi.

Calamosche

La spiaggia di Calamosche, a Sud di Marzamemi, è la più famosa all’interno della Riserva di Vendicari. Questa spiaggetta lunga 200 metri è delimitata da due suggestivi speroni di roccia. Per i più esperti sarà piacevole andare alla scoperta delle numerose grotte che si incontrano lungo la costa.

Cittadella dei Maccari

 Percorrendo una scala in sassi è possibile raggiungere la spiaggia più a Sud della Riserva denominata Cittadella dei Maccari. Questa è un’oasi incontaminata di fronte alla quale sorge l’omonimo sito archeologico di epoca bizantina. In questa spiaggia ogni anno si riproducono anche le tartarughe marine Caretta Caretta. Per questo motivo la parte più estrema della baia non è accessibile ai visitatori.

Cosa fare a Marzamemi

Escursioni in barca

Per esplorare al meglio la costa di Marzamemi, considera l’opzione di fare un’escursione in barca. Puoi noleggiare una piccola imbarcazione o partecipare a una delle tante gite organizzate disponibili. Ammira le coste rocciose, le grotte marine e le baie appartate che renderanno la tua esperienza ancora più indimenticabile.

Eventi culturali

Marzamemi è famosa per i suoi eventi culturali e legati alle tradizioni. Durante il periodo estivo, il borgo si anima con feste, spettacoli musicali e manifestazioni culturali. I più importanti di questi sono il Festival del Cinema di frontiera e Calici di stelle.

In occasione del Festival che si tiene alla fine di luglio, la piazza Regina Margherita, si trasforma in una immensa sala cinematografica a cielo aperto, la più a Sud d’Italia e la più grande d’Europa. Il Festival del Cinema, come ha detto Nello Correale, ideatore e direttore artistico “punta a valorizzare il territorio e ad approfondire temi artisti e culturali nuovi ed aggiornati”.

Calici di stelle, che in genere si tiene il 10 di agosto, è una serata dedicata alle degustazioni dei vini: dal Nero d’Avola, al moscato di Noto e all’eloro Doc. La serata che ha luogo nella splendida cornice di Palazzo Villadorata è anche l’occasione per degustare i prodotti tipici della tonnara di Marzamemi. La serata prosegue con l’osservazione delle stelle ed è allietata da musica blues&jazz.

Shopping artigianale

Se ami i souvenir e l’artigianato locale, Marzamemi è il posto giusto per te. Troverai numerosi negozi che vendono prodotti artigianali, come ceramiche, gioielli e tessuti tradizionali.

Città vicine a Marzamemi

Se desideri allargare il tuo itinerario, Marzamemi può essere un punto di partenza ideale per visitare altre città affascinanti della Sicilia orientale. Noto, conosciuta per il suo vino e l’architettura barocca, e Siracusa, con il suo ricco patrimonio storico e archeologico, sono entrambe facilmente raggiungibili da Marzamemi. Vicine a Marzamemi sono anche Puntasecca, ovvero la spiaggia che ospita la casa del Commissario Montalbano, Portopalo di Capopassero e l’Isola delle Correnti, spartiacque tra lo Ionio e il mar Mediterraneo e punto più a Sud d’Italia.

Cosa mangiare a Marzamemi

Durante la visita a Marzamemi non si può perdere l’opportunità di assaporare i deliziosi piatti della cucina locale. I ristoranti del borgo offrono una vasta selezione di piatti a base di pesce fresco, tra cui pasta alla bottarga, frittura di paranza e specialità a base di tonno. Il pomodorino di Pachino, fatto a insalata o per condire primi piatti o secondi, è un altro prodotto del territorio che non manca mai. Completa il pasto con un bicchiere di vino siciliano e goditi l’autentica esperienza culinaria.

Dove mangiare a Marzamemi

Marzamemi offre non solo paesaggi mozzafiato, ma anche una varietà di opzioni culinarie che soddisferanno ogni palato. Una location bellissima, in riva al mare e con tanto spazio verde, unita a una cucina a dir poco deliziosa a base di pesce freschissimo, fanno del ristorante Nassa un top di Marzamemi.

C’è poi Il Borgo, in un ambiente tranquillo sul molo di Marzamemi: qui si possono mangiare piatti davvero squisiti. I paccheri con pomodoro datterino, gamberi e pistacchi sono assolutamente da provare, così come le fritture di pesce. Personale professionale e cortese, disponibile ad ogni richiesta.

Nel cuore del vecchio borgo marinaro, in uno degli angoli più intimi e caratteristici di Marzamemi, trova la sua locazione Cortile Arabo, osteria di mare.  Il pescato fresco, l’olio siciliano, gli aromi e le erbe appena colte dall’erbario privato dell’Osteria, sono interpretati dalla maestria e creatività dello chef Massimo Giaquinta per la realizzazione di piatti che celebrano il gusto.

Situato sulla piazza principale di Marzamemi, s’incontra la Cialoma, un ristorante molto apprezzato per la sua cucina tradizionale e autentica. Qui potrai gustare specialità di pesce fresco, come i ricci di mare, i crudi di pesce e le zuppe di pesce, preparate con maestria da cuochi esperti. L’atmosfera accogliente e il servizio cordiale contribuiscono a rendere l’esperienza culinaria ancora più piacevole.

Un ottimo pesce si mangia anche al ristorante La Cuccagna in via Regina Elena. Dal crudo di gamberi al pesce spada, e poi gnocchetti caserecci di cozze in crema di limone, il tutto innaffiato da un Grillo di produzione locale. Un posto consigliato in cui ci si sente a casa… col profumo del mare.

B&B dove dormire a Marzamemi

Se stai cercando un’esperienza autentica e accogliente durante il tuo soggiorno a Marzamemi, i bed and breakfast sono una scelta ideale. Queste strutture intime e familiari offrono un’ospitalità calorosa e un ambiente confortevole, permettendoti di immergerti completamente nell’atmosfera del villaggio di pescatori. Il B&B La Terrazza sul Mare, situato in posizione panoramica, offre camere con vista sul mare e una terrazza dove poter ammirare un panorama mozzafiato. La gestione familiare e l’attenzione per i dettagli ti faranno sentire come a casa e potrai gustare una colazione fatta in casa con prodotti locali.

Nel centro di Marzamemi, a pochi passi dalla piazza principale e dal porto si trova il B&B Del Carmine. Le sue camere sono arredate in stile mediterraneo e offrono comfort e tranquillità. Il B&B Al Centro Storico è anch’esso situato nel cuore di Marzamemi, ed è caratterizzato da un’atmosfera accogliente e un’attenzione particolare per i dettagli. Le camere sono confortevoli e arredate con gusto, e potrai godere di una colazione deliziosa con prodotti locali.

Il B&B Il Balcone sul Borgo si trova in una posizione privilegiata con una vista panoramica sulla piazza principale di Marzamemi. Le camere sono luminose e spaziose e potrai rilassarti sul balcone ammirando il panorama sottostante. La colazione, preparata con cura, ti darà l’energia necessaria per iniziare la giornata.

Nella nostra selezione di B&B segnaliamo anche La Terrazza di Venere. Situato vicino alla spiaggia di Marzamemi, questo B&B offre camere confortevoli e una terrazza con vista sul mare in cui potrai goderti una colazione abbondante a base di prodotti locali e rilassarti.

Ospitato in una casa con terrazza caratteristica su una stradina di Marzamemi, il B&B MaNanna dista un minuto a piedi sia dalla spiaggia della Spinazza che dalla Tonnara di Marzamemi.

Quattro camere semplici, con arredi sobri in stile country, tutte dotate di TV a schermo piatto, frigobar, divano e bagno privato per sentirsi come a casa. La colazione, disponibile su ordinazione, è a base di piatti della cucina regionale.

Come arrivare a Marzamemi in auto

Gli aeroporti più vicini a Marzamemi sono quelli di Catania che dista poco più di 100 chilometri e quello di Comiso (75 chilometri).

Da Catania si può raggiungere Marzamemi in auto prendendo l’autostrada Catania-Siracusa (E45) e uscendo a Noto. Da qui si dovrà prendere la strada provinciale SP59 e poi la SP19 sino all’uscita di Contrada Triona-SP85 Marzamemi. Si continuerà per circa 4 chilometri sulla SP85 sino ad arrivare in via Marzamemi. Il tempo di percorrenza è di circa un’ora e mezza.

Da Siracusa si impiegheranno circa 40 minuti sempre prendendo la E45 e uscendo a Noto prima e la SP59, SP 19 e SP85 poi.

Per chi arriva all’aeroporto Pio La Torre di Comiso, la strada più veloce per raggiungere Marzamemi è la SS514 (che si prende a Chiaramonte Gulfi). Quindi si prenderà la SS115 in direzione SP50 a Ispica (51 chilometri). Gli ultimi 23 chilometri saranno tra la SP49, SP22, SP26 e SP85 sino ad arrivare a Marzamemi.

Dove parcheggiare a Marzamemi

Arrivati a Marzamemi si potrà lasciare la macchina nei due parcheggi a pagamento di via Corrado Montoneri e viale Sebastiano Fortuna. Da entrambi si raggiunge il centro di Marzamemi con una breve passeggiata di 5 minuti. Il parcheggio ha un costo di tre euro ogni 12 ore. Per chi si ferma più di un giorno è possibile anche abbonarsi con tariffe ridotte.

Come arrivare a Marzamemi in autobus o treno

Marzamemi può essere raggiunto dall’aeroporto di Catania prendendo un autobus diretto della compagnia Interbus. L’autobus parte tutti i giorni alle 8:40 (unico orario disponibile) e arriva alle 10:40. Il prezzo del biglietto singolo è di 9,60 euro. Lo stesso autobus parte alle 8:30 dalla stazione centrale di Catania, arriva a Pachino e da lì a Marzamemi.

Purtroppo non esistono collegamenti diretti con Marzamemi in treno. Se da Catania si vuole raggiungere il piccolo borgo con questo mezzo l’unica possibilità è scendere a Noto facendo cambio a Siracusa (tempo di percorrenza circa due ore e mezza). Da Noto bisognerà ricorrere ancora una volta all’autobus (compagnia Interbus) che parte da via Principe di Piemonte e passa da Pachino (tempo di percorrenza circa 40 minuti). Lo stesso vale per chi voglia arrivare in autobus a Marzamemi partendo da Siracusa. Purtroppo non esistono linee dirette dalla città aretusea quindi l’unica possibilità è passare da Noto (in auto o treno) e da lì prendere l’autobus.

(articolo già pubblicato su Dove Viaggi)

Di Dario Raffaele

Giornalista professionista dal 2009 e Social media manager, mi piace definirmi un Social media journalist. Specializzato nel settore travel, amo raccontare emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *