Incoraggiati dal grande successo di visitatori e critica, la mostra di Pedro Cano “Teatròs” in corso a Palazzo Ciampoli di Taormina è prorogata per tutto il periodo di Pasqua e fino al 25 aprile incluso.

Lo annuncia la direttrice del Parco Naxos Taormina, l’archeologa Gabriella Tigano, che spiega come la decisione di allungare il periodo espositivo vada incontro anche al progressivo aumento di presenze turistiche e di scolaresche in gita: un contributo per integrare e arricchire l’esperienza di conoscenza dei visitatori attesi a Taormina e nel comprensorio per le vacanze di Pasqua e i primi ponti primaverili.

Un viaggio tra i teatri di Pietra del Mediterraneo

La mostra, a cura di Giorgio Pellegrini, è promossa dal Parco Naxos Taormina e organizzata dalla Fundaciòn Pedro Cano, su progetto di Giorgio Pellegrini. Il percorso espositivo è un viaggio fra i più bei teatri di pietra del Mediterraneo: da quello di Petra, in Giordania, a quello di Cartagena, in Spagna. E poi l’Odeon di Alessandria in Egitto e i teatri in Siria, Turchia, Grecia, Libia. E infine l’Italia con Ostia Antica, Villa Adriana e Taormina. 

Gli orari della mostra

Visite tutti i giorni fino a martedì 25 aprile 2023 con ingresso libero. Gli orari di visita sono uguali a quelli dei siti del Teatro Antico di Taormina e del Museo e area archeologica di Naxos: fino al 15 marzo 9-17; dal 16 al 31 marzo ore 9-17.30; dall’1 al 30 aprile 9-18.

Ad accogliere i visitatori, al piano terra di Palazzo Ciampoli, sono anche una trentina di acquerelli realizzati dagli allievi del corso tenuto dal maestro Pedro Cano al Teatro Antico di Taormina, nel mese di gennaio, in concomitanza con l’inaugurazione della mostra e al quale hanno preso parte anche artisti italiani e stranieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *