One day Music Catania

Il One day music 2024 alla Playa di Catania è sempre più vicino e cresce l’attesa da parte delle migliaia di appassionati di musica che non vedono l’ora di ritrovarsi in questo evento (XVesima edizione) punto di riferimento tra gli spettacoli dal vivo nel Sud Italia. Scenario dell’evento sarà come sempre l’Afrobar (all’interno del lido The Original Cucaracha, viale Kennedy n. 47).

1 maggio alla Playa di Catania

Anche per il 2024, dunque, l’appuntamento è confermato: mercoledì 1 maggio tutti alla playa di Catania dove si preannuncia un parterre d’eccezione che farà scatenare dalla mattina sino a notte (la chiusura è prevista non prima delle 3 del mattino del giorno seguente) almeno 20.000 giovani (e non solo), come avviene ormai da qualche anno a questa parte.

Line up del One day Music 2024

Prestigiosa la line up del One Day Music 2024 di Catania. In ordine alfabetico saliranno sul palco: Anfisa Letyago, Angemi, Artie5ive, Clara (reduce dalla partecipazione all’ultimo festival di Sanremo e che sta spopolando in tutte le radio), Colyn, Dyen, Elmatadormc7, Fatima Hjji, Kid Yugi, Musumeci B2B Phunkadelica, Nello Taver, Nerissima Serpe + Papa V, Rondodasosa, Samuel Brignoccolo, Sud Sound System, Tony Boy, Trym, Ty1, Villabanks, Wehbba.

Costo dei biglietti e dove acquistarli

I biglietti per il One Day Music 2024, che è stato definito il Festival più bello e lungo d’Italia, si possono acquistare sul sito di TicketSms, prezzo a partire da 57 euro. Il Vip One Experience ha invece un costo di 135 euro più diritti di prevendita. E’ possibile acquistare tramite carta di credito (MasterCard, Visa, American Express), PayPal, Voucher, 18app e Carta della Cultura, Scalapay, Satispay e Apple Pay, se il browser o il dispositivo lo supportano. Una volta acquistato il biglietto puoi stamparlo oppure mostrare il QR CODE attraverso lo schermo del tuo smarthone. E’ possibile acquistare i biglietti il giorno stesso dell’evento sino al sold out.

Il biglietto vale per un solo ingresso, quindi, se si esce dall’area non sarà più possibile rientrare!

Apertura dei cancelli e durata dell’evento

L’apertura dei cancelli è prevista dalle ore 10 del mattino e il Festival andrà avanti sino alle 3 di notte (almeno!). Si ricorda che il biglietto è nominativo ed è soggetto a normativa. È obbligatorio presentarsi all’evento con un documento valido per poter entrare. Previsto anche un ingresso per chi è disabile o ha bisogno di assistenza. L’organizzazione suggerisce di presentarsi entro le ore 12.

Dove mangiare

Il One Day offre anche l’opportunità di mangiare. Non è possibile introdurre nell’area cibo e bevande ma dentro è possibile trovare tutto quello di cui si ha bisogno a prezzi popolari.

La storia del One Day Music

Il One Day Music è il festival diventato punto di riferimento per la Sicilia, ma non solo, dal 2009 ad oggi. Il nome nasce dall’intento di dare spazio, in unico giorno, il 1° Maggio, a centinaia di artisti di eterogenea provenienza musicale e geografica. Un unico contenitore musicale che trova la sua coinvolgente forza nella location che ne fa da cornice: lo splendente litorale siciliano. Sole, mare, musica. Le tre parole che mettono d’accordo tutti, che ogni anno risvegliano l’inconfondibile odore di questo giorno di festa, nelle menti di tutti coloro che, almeno una volta, ne hanno preso parte.

I generi musicali

Durante il One Day il litorale catanese si trasforma in un dancefloor con live e dj set per migliaia di giovani coinvolgendo, in più aree musicali, artisti rock – rap – house/techno –reggae – drum and bass – electro.

Negli anni si sono susseguiti sul palco dell’One Day Music, artisti come Dubfire, Ellen Allien, Sir Bob Cornelius Rifo (The Bloody Beetroots), la Carovana del Rototom and Friends, Derrick May, Lee Perry, Camo & Crooked, Crookers, Aphrodite, Nicole Moudaber, Salmo, Noyz Narcos, Aucan, Ed Rush, Nobraino, gli Ex CCCP, Ensi, oltre a decine di dj accorsi da tutta la penisola per riempire di note ogni singolo momento della 24 ore di musica del Primo Maggio.

Di Dario Raffaele

Giornalista professionista dal 2009 e Social media manager, mi piace definirmi un Social media journalist. Specializzato nel settore travel, amo raccontare emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *