Piazza Duomo a Siracusa

Siracusa è la quarta città più popolosa della Sicilia e una delle più apprezzate dai turisti in tutta l’area mediterranea in quanto offre una combinazione unica di storia, cultura, bellezze naturali e prelibatezze culinarie.

Dove si trova Siracusa

Siracusa è situata sulla costa sud orientale della Sicilia, a circa 65 chilometri da Catania e 90 chilometri da Ragusa. La città si estende in parte sull’isola di Ortigia e in parte sulla terraferma; per questa sua caratteristica Siracusa è spesso chiamata l’isola nell’Isola. La sua collocazione geografica inoltre l’ha resa famosa per la bellezza dei suoi tramonti che sono stati descritti nei secoli come tra i più spettacolari al mondo.

Le origini di Siracusa

Siracusa ha origini antichissime e la sua storia è profondamente radicata nell’antica Grecia. La città fu fondata nel 734 a.C. dai coloni greci provenienti da Corinto. Nel V secolo a.C., Siracusa divenne la città più grande e più ricca della Grecia e una delle più importanti città-stato dell’antico mondo mediterraneo.

Nel 212 a.C. Siracusa cadde sotto il controllo dell’Impero Romano tuttavia continuò ad essere una città importante e fu un centro di cultura e scienza.

Dopo il periodo romano, passò sotto il dominio dei Bizantini, degli Arabi, dei Normanni e di altre potenze che si susseguirono nel corso dei secoli. Ogni dominazione ha lasciato una traccia nella storia e nell’architettura della città e per questo oggi Siracusa è un tesoro di storia e patrimonio culturale, con numerosi siti archeologici e monumenti che testimoniano la sua antica grandezza.

Cosa vedere a Siracusa

Sono tantissime le cose da vedere a Siracusa: dal parco archeologico della Neapolis (con il teatro greco, l’orecchio di Dioniso e la Grotta dei Cordari) al centro storico rappresentato dall’isola di Ortigia in cui si trovano la splendida Cattedrale, il Castello di Maniace, la Fonte Aretusa e il Tempio di Apollo. Merita una visita il museo archeologico regionale Paolo Orsi, che ospita una vasta collezione di reperti archeologici provenienti da Siracusa e dalla sua area circostante.

Tra i monumenti religiosi spicca il Santuario della Madonna delle lacrime, senza dimenticare la Basilica di Santa Lucia al Sepolcro, la chiesa di San Giovanni alle Catacombe e quella di Santa Lucia alla Badia.

Infine, ma non per ultime, ci sono le meravigliose spiagge di sabbia bianca da Fontane bianche a Cala Mosche nella Riserva naturale di Vendicari.

Ecco le dieci cose da vedere assolutamente a Siracusa:

  1. Parco archeologico della Neapolis e Teatro greco
  2. Orecchio di Dioniso
  3. Isola di Ortigia
  4. Cattedrale di Siracusa
  5. Castello Maniace
  6. Museo archeologico regionale Paolo Orsi
  7. Fonte Aretusa
  8. Santuario Madonna delle lacrime
  9. Spiaggia di Fontane bianche
  10. Riserva naturale di Vendicari

Parco archeologico della Neapolis

Il Parco Archeologico della Neapolis è uno dei siti archeologici più importanti di Siracusa e offre ai visitatori un’opportunità unica per immergersi nella storia antica della città. Situato nella zona nord-ovest di Siracusa, il parco si estende su un’ampia area e ospita alcuni dei monumenti più significativi dell’antica città greca. Tra questi vi è il Teatro Greco, uno dei più grandi e meglio conservati teatri greci del mondo.

Parco archeologico della Neapolis a Siracusa

Nel parco si trovano anche la Latomia del Paradiso, una delle più grandi latomie (cave di pietra) di Siracusa, l’Orecchio di Dioniso e la Grotta dei Cordari.

Ortigia

Ortigia rappresenta il centro storico di Siracusa. E’ una splendida isola che affascina i visitatori con la sua bellezza senza tempo e il suo fascino intramontabile. La piazza del Duomo è il cuore di Ortigia, dominata dalla maestosa Cattedrale di Siracusa. Questa chiesa, costruita su un antico tempio greco, rappresenta un mix di stili architettonici che raccontano la storia complessa dell’isola.

Un’altra attrazione di Ortigia è la Fonte Aretusa, un’oasi di tranquillità situata vicino al mare. La leggenda narra che questa fonte sia stata creata dalla ninfa Aretusa, trasformata in sorgente d’acqua dolce per sfuggire al dio del fiume Alfeo. Oggi, la Fonte Aretusa è circondata da vegetazione rigogliosa e offre uno spettacolo pittoresco, con i suoi cigni che nuotano nelle sue acque.

Mare di Siracusa

Siracusa è un vero paradiso per gli amanti del mare e delle spiagge. Con una serie di spiagge mozzafiato che si estendono lungo la costa, Siracusa offre ai visitatori la possibilità di immergersi in acque turchesi e di rilassarsi sulla sabbia dorata. La più famosa è la Spiaggia di Fontane Bianche, con le sue acque cristalline e la sabbia bianca. Altre spiagge da considerare sono il Lido di Arenella, Cala Mosche e la riserva naturale di Vendicari, che offre spiagge incontaminate e un’ampia varietà di fauna e flora.

Spiaggia di Fontane Bianche

Situata a circa 15 chilometri a sud del centro di Siracusa, la spiaggia di Fontane Bianche è una delle destinazioni balneari più popolari della zona. Caratterizzata da una lunga distesa di sabbia bianca finissima e acque cristalline, la spiaggia offre servizi completi come bar, ristoranti e strutture balneari. È perfetta per le famiglie e per coloro che desiderano trascorrere una giornata al mare in un’atmosfera vivace.

Spiaggia di Arenella

A soli 10 chilometri a sud di Siracusa si trova la spiaggia di Arenella, una delle più amate dai locali e dai turisti. Questa spiaggia è caratterizzata da sabbia fine e acque poco profonde, ideali per il nuoto e le attività acquatiche. La presenza di lidi attrezzati offre la possibilità di noleggiare ombrelloni e lettini. Inoltre, ci sono ristoranti e bar lungo la costa dove gustare deliziosi piatti di pesce.

Spiaggia di Calamosche

Situata nella suggestiva riserva naturale di Vendicari, la spiaggia di Calamosche, situata a circa 20 chilometri dal centro città, è un vero gioiello naturale. Questa spiaggia incontaminata è famosa per le sue acque cristalline e la sabbia dorata circondata dalla vegetazione mediterranea. Essendo parte di un’area protetta, offre un’esperienza di mare selvaggio e tranquillo. Tuttavia, è importante notare che la spiaggia di Calamosche può essere raggiunta solo a piedi, attraverso un breve sentiero.

Spiaggia di Eloro

Sempre all’interno della riserva naturale di Vendicari, a Siracusa, si trova una delle spiagge più frequentate dalla comunità LGBT: la spiaggia di Eloro. La Spiaggia di Eloro è nota per essere un luogo inclusivo e accogliente per i visitatori gay e LGBTQ+ più in generale. Questa spiaggia offre un ambiente rilassante e tranquillo, con acque cristalline e sabbia dorata. È importante notare che la Spiaggia di Eloro non è esclusivamente una spiaggia gay, ma è considerata un luogo dove la comunità LGBT si sente a proprio agio e ben accolta.

Spiaggia di Ognina

Situata a nord-est del centro di Siracusa, la spiaggia di Ognina è una destinazione ideale per coloro che desiderano trascorrere una giornata al mare in un’atmosfera più tranquilla. Caratterizzata da una sabbia fine e un mare limpido, questa spiaggia è circondata da case pittoresche e bar locali. È un luogo perfetto per rilassarsi e godersi il sole. Si trova a circa 5 chilometri dal centro città.

Spiaggia di San Lorenzo

Lido di San Lorenzo a Marzamemi

Il Lido di San Lorenzo si trova tra Noto e Marzamemi, a 45 minuti da Siracusa. Caratterizzato da sabbia finissima di colore molto chiaro e un mare azzurro con acqua limpida e cristallina, questo Lido è attrezzato con soluzioni adatte ad ogni esigenza e offre servizi di accoglienza, ristorazione e divertimento per tutte le età. Possibile scegliere la soluzione con ombrellone e lettini o le più comode pagode in legno bianco. La formula deluxe prevede invece un lettone in lattice a ridosso del mare con struttura in legno e tela per ripararsi dal sole. La spiaggia di San Lorenzo è un’oasi di pace in cui rilassarsi dimenticandosi del tran tran quotidiano.

Aretusa Park

Per gli amanti delle emozioni forti e del divertimento acquatico, è immancabile una visita all’Acquapark di Siracusa, l’Aretusa Park. Questo si trova in contrada Spalla, a Melilli a pochi chilometri di distanza da Siracusa. Il parco acquatico offre 17 attrazioni, tra i quali Giant Toboga, Black Cannons, Back Splash e Big River, sette aree relax dove potersi comodamente rilassare, prendere il sole, farsi coccolare da un bell’idromassaggio o rinfrescarsi sotto una bella cascata. Presenti anche cinque attrazioni per i più piccoli e quattro aree bar-ristorante per rifocillarsi.

Il Plemmirio a Siracusa

A Siracusa la parola mare fa rima con Plemmirio.  Il Plemmirio è una riserva marina protetta situata nella zona costiera a Sud di Siracusa. Si raggiunge prendendo la Strada Provinciale 52 verso Fontane Bianche. Quest’area è caratterizzata da una bellezza naturale straordinaria e offre numerose attrattive per i visitatori. Ecco cosa si può fare al Plemmirio di Siracusa:

Snorkeling e immersioni. Le acque cristalline del Plemmirio sono un vero paradiso per gli amanti dello snorkeling e delle immersioni. Con una ricca biodiversità marina, sarà possibile osservare una gran varietà di specie marine, tra cui pesci colorati, alghe e coralli.

Escursioni in barca. E’ possibile noleggiare una barca o partecipare a un’escursione organizzata per esplorare la riserva marina del Plemmirio. In questa maniera si potranno ammirare le spettacolari scogliere, le grotte marine e le insenature nascoste lungo la costa direttamente dal mare.

Relax sulla spiaggia. Il Plemmirio offre anche alcune belle spiagge dove potersi rilassare, prendere il sole e godersi il paesaggio.

Trekking ed escursioni a piedi. La zona del Plemmirio è caratterizzata anche da sentieri panoramici che permettono di esplorare l’entroterra e ammirare la flora e la fauna locali. Sarà possibile fare delle passeggiate rigeneranti e godersi la bellezza naturale della riserva.

Pic-nic e attività all’aperto. Le aree attrezzate del Plemmirio offrono la possibilità di organizzare un pic-nic con amici o familiari. In questa maniera sarà possibile godersi un pranzo all’aperto circondato dalla bellezza naturale della riserva.

Avvistamento della fauna marina. Durante le escursioni in barca o mentre si è in acqua, si può avere l’opportunità di avvistare delfini o altre specie marine che frequentano l’area. Essendo una riserva marina protetta, è fondamentale seguire le regole e le norme di comportamento per preservare l’ambiente e garantire la sostenibilità della zona.

Saline di Siracusa

Le Saline di Siracusa o Saline di Priolo sono un’area costiera situata lungo la costa orientale della Sicilia. Più precisamente, sono situate nella zona di Priolo Gargallo, a circa 10 chilometri a Nord di Siracusa. Si tratta di una delle più antiche saline dell’isola e hanno una grande importanza sia storica che naturalistica. E per questo valgono una visita.

Le Saline di Siracusa sono composte da una serie di vasche artigianali connesse tra loro attraverso canali, che permettono il passaggio dell’acqua marina. L’acqua viene trattenuta nelle vasche e, grazie all’azione del sole e del vento, evapora lasciando il sale cristallizzato.

Durante la visita alle Saline di Siracusa sarà possibile osservare anche la fauna avifaunistica che popola l’area oltre a conoscere il processo di produzione del sale. Si tratta di un luogo affascinante per gli amanti della natura e della fotografia, che offre uno scenario unico e suggestivo.

Eventi e manifestazioni culturali a Siracusa

Siracusa è una città vibrante che ospita numerosi eventi culturali e tradizionali durante tutto l’anno. Tra questi spicca la Festa di Santa Lucia (13 dicembre) dedicata alla santa protettrice della città. Durante questa festa, si svolgono processioni religiose, spettacoli pirotecnici e altre manifestazioni culturali che coinvolgono la comunità locale.

Imperdibili sono le rappresentazioni classiche al Teatro greco di Siracusa della Fondazione Inda (Istituto nazionale del dramma antico) giunte nel 2023 alla 58esima edizione. Durante il Festival del Teatro classico, che si tiene a partire da maggio, vengono messe in scena rappresentazioni di opere teatrali dell’antica Grecia e Roma. Il programma del festival include spettacoli di tragedie greche famose, come le opere di Sofocle, Eschilo ed Euripide, nonché commedie di autori romani come Plauto e Terenzio.

Partecipare alle rappresentazioni classiche di Siracusa è un’esperienza unica per gli amanti del teatro e per coloro che desiderano vivere l’atmosfera magica di uno dei siti teatrali più straordinari del mondo.

Altri eventi culturali molto sentiti a Siracusa sono la Settimana Santa, un periodo di celebrazioni religiose che culmina nella processione del Venerdì Santo, e la Festa di San Giovanni Battista (24 giugno) a Ortigia.

Come arrivare a Siracusa

Per raggiungere Siracusa è possibile utilizzare diversi mezzi di trasporto, tra cui aereo, treno (grazie alla stazione ferroviaria in città), autobus o auto.

In aereo. L’aeroporto più vicino a Siracusa è quello di Catania-Fontanarossa (CTA), che si trova a circa 60 chilometri di distanza. Dall’aeroporto si può prendere l’autobus diretto della compagnia Interbus che in un’ora e 10 minuti ad un prezzo di 4,80 euro arriva a Siracusa. In alternativa si può prendere un taxi o noleggiare un’auto dall’aeroporto stesso.

In treno. La città aretusea è anche collegata alla rete ferroviaria italiana. La stazione ferroviaria di Siracusa si trova nel centro della città, a breve distanza dalla zona storica di Ortigia. La sua posizione strategica consente un facile accesso ai visitatori che arrivano in treno. E’ infatti possibile prendere un treno da diverse città italiane, come Roma o Napoli, fino alla stazione di Siracusa. I treni regionali e intercity collegano regolarmente Siracusa ad altre destinazioni in Sicilia e in Italia.

In autobus. Sono disponibili servizi di autobus che collegano Siracusa ad altre città italiane e siciliane. E’ possibile prendere un autobus da Catania, Palermo o altre città per raggiungere Siracusa. Le compagnie di autobus che raggiungono Siracusa in Sicilia sono AST, Interbus e SAIS Trasporti.

In auto. Se si preferisce guidare, si può raggiungere Siracusa in auto. La città è ben collegata alla rete stradale italiana. Possibile prendere l’autostrada A18 da Catania o l’autostrada A19 da Palermo e poi seguire le indicazioni per Siracusa. Da tenere presente che nel centro storico di Siracusa potrebbero esserci restrizioni al traffico e zone pedonali, quindi è consigliabile verificare le informazioni sul parcheggio prima di arrivare.

Come muoversi a Siracusa

Una volta arrivati a Siracusa, ci sono mezzi pubblici come autobus e taxi che consentono di spostarti all’interno della città. Inoltre, molte delle principali attrazioni turistiche di Siracusa sono raggiungibili a piedi, specialmente nel centro storico.

È sempre consigliabile controllare gli orari dei mezzi di trasporto e pianificare il viaggio in anticipo per assicurarti di raggiungere Siracusa in modo comodo e sicuro, in base alle proprie esigenze e preferenze.

Dove parcheggiare a Siracusa

A Siracusa, ci sono diverse opzioni per parcheggiare l’auto, sia in aree a pagamento che gratuite.

Parcheggi a pagamento e strisce blu. Nel centro storico di Siracusa, ci sono diverse aree di parcheggio a pagamento (o strisce blu) gestite da parchimetri. Si trovano lungo le strade principali e nelle vicinanze delle principali attrazioni turistiche. I costi variano a seconda della durata del parcheggio e della posizione, ma di solito il prezzo medio è di circa 1-2 euro all’ora. Alcuni parcheggi offrono tariffe giornaliere convenzionate.

Parcheggi custoditi. Ci sono anche parcheggi custoditi a pagamento. Questi offrono maggiore sicurezza per il veicolo, ma i costi possono essere leggermente più alti rispetto ai parcheggi normali. Il parcheggio Talete è uno dei parcheggi più grandi (con una capacità di oltre 700 posti auto) e convenienti situati nel centro storico della città, precisamente nella zona dell’Isola di Ortigia. L’accesso al parcheggio è situato all’incrocio tra Via Malta e Via Amalfitania, vicino al Ponte Umbertino. Il parcheggio opera a pagamento ed è aperto 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Le tariffe variano a seconda della durata del parcheggio. Questo parcheggio è particolarmente vantaggioso per coloro che intendono visitare il centro storico di Siracusa.

Parcheggi gratuiti. Fuori dal centro storico ci sono alcune zone di parcheggio gratuito disponibili. Tuttavia, queste zone tendono ad essere limitate e possono essere piene durante le ore di punta. È importante prestare attenzione alle segnaletiche stradali e rispettare eventuali restrizioni di parcheggio.

Cosa mangiare a Siracusa

Siracusa, oltre che cultura e monumenti, offre una ricca tradizione culinaria che combina influenze mediterranee, arabe e spagnole. Sono tante le specialità gastronomiche di Siracusa che vale la pena provare

Pesce fresco. Da città costiera che si rispetti, Siracusa è famosa per i suoi piatti a base di pesce fresco. Tra le specialità vi è la pasta con le sarde (pasta con acciughe, finocchietto selvatico, pinoli e uvetta), il pesce spada alla ghiotta (pesce spada con pomodori, olive, capperi e origano) o il tonno fresco grigliato.

Arancini. Questi sono popolari in tutta la Sicilia, e Siracusa non fa eccezione. Gli arancini sono palline (o piramidi) di riso ripiene e fritte. Le varianti comuni includono arancini al ragù (ripieni di carne), arancini al burro (ripieni burro o besciamella, mozzarella e dadini di prosciutto cotto) e arancini al pistacchio (ripieni di pesto pistacchio e formaggio).

Cavolfiore in pastella. Questa specialità siracusana è conosciuta anche come “cavolfiore affogato”. Il cavolfiore viene prima bollito e immerso in una pastella leggera, quindi viene fritto fino a ottenere una croccantezza dorata. Viene spesso servito con salsa al limone.

Anelletti al forno. Gli anelletti sono una tipica pasta siciliana a forma di anello cotto al forno. Gli anelletti vengono solitamente preparati con ragù di carne, melanzane, piselli e formaggio. È un piatto delizioso e sostanzioso che sfama deliziando il palato.

Dolci. Siracusa è famosa anche per i suoi dolci tradizionali. Da provare la cassata siciliana (torta di ricotta, frutta candita e pasta di mandorle), i cannoli (cilindri di pasta fritta ripieni di crema di ricotta dolce) o i dolci di marzapane (pasta di mandorle).

Agrumi. La regione intorno a Siracusa è rinomata per i suoi agrumi, in particolare le arance. Tarocchi e arance rosse sono varietà tipiche della Sicilia. Sono succose e aromatiche, perfette da gustare fresche o utilizzate nella preparazione di bevande e dolci.

Vino. La Sicilia è conosciuta per i suoi vini di qualità e Siracusa non fa eccezione. Qui in particolare è d’obbligo assaggiare il famoso vino moscato di Siracusa, un vino dolce e aromatico, o altri vini locali come il Nero d’Avola o l’Inzolia.

Dove mangiare a Siracusa

Il viaggio tra i sapori di Siracusa è reso possibile da una vasta selezione di ristoranti che offrono deliziosi piatti tipici siciliani e locali. Tra questi spicca il Don Camillo dello chef Giovanni Guarneri. Qui ogni piatto ha delle radici, una narrazione, un luogo, una storia che lo chef trasferisce con maestria dalla vita al piatto. E qui probabilmente furono inventati gli spaghetti ai ricci di mare, chiamati per l’occasione spaghetti delle sirene.

Altri piatti deliziosi che si possono mangiare in questo ristornate sono le crepes al nero di seppia con polpa di granchio e crema di ricci o i gamberi fritti al nero di seppia (scarpetta obbligatoria). Il Don Camillo si distingue anche per una carta dei vini ricchissima e una cantina con pochi rivali a Siracusa. Proprio per questo è stato premiato con l’ambito riconoscimento di due calici da Wine Spectator per l’eccellenza e la varietà della sua carta vini.

Sempre ad Ortigia si trova Sicilia in Tavola che offre una cucina genuina e di qualità. Il menù propone specialità come pasta alla norma, pesce fresco, cannoli e cassate. Da segnalare il couscous con gamberi ed il pesce spada alla griglia con caponata.
La trattoria La Foglia è famosa per la sua cucina casalinga e autentica. I piatti sono preparati con ingredienti freschi e di stagione. Da provare assolutamente è la parmigiana di melanzane.

Il ristorante Dioniso, nel centro storico di Siracusa, offre un’atmosfera e una cucina raffinata. Qui è possibile gustare piatti tradizionali siciliani con un tocco moderno, accompagnati da una selezione di vini locali.
Il ristorante Oinos, specializzato in cucina mediterranea e siciliana, offre piatti creativi e di alta qualità utilizzando ingredienti freschi e locali.

Questi sono solo alcuni dei migliori ristoranti tipici a Siracusa, ma ci sono molte altre opzioni da esplorare. Buona regola è prenotare in anticipo, specialmente durante i periodi di alta stagione, per non restare delusi se non si trovasse posto nel ristorante desiderato.

Mangiare a Siracusa spendendo poco

A Siracusa, ci sono diverse opzioni per mangiare a prezzi accessibili. Le tavole calde e le paninerie sono ottimi posti per trovare pasti veloci spendendo poco. Si potranno gustare panini, piatti di pasta da asporto e altre specialità locali a prezzi accessibili.

Siracusa offre anche numerose trattorie e osterie che servono piatti tradizionali siciliani a prezzi ragionevoli. Questi locali spesso offrono menù del giorno con piatti caserecci a prezzi convenienti. Anche le pizzerie sono una scelta popolare per pasti informali a prezzi accessibili. E poi c’è lo street food. Esplorando le strade di Siracusa, sarà facile trovare bancarelle di street food che offrono specialità locali come arancini, panelle (frittelle di farina di ceci) e altre prelibatezze a prezzi molto convenienti.

Quando andare a Siracusa

Siracusa è una città baciata dal clima mediterraneo che offre temperature miti e piacevoli durante tutto l’anno. Questo rende Siracusa una meta ideale per coloro che cercano una pausa dal freddo inverno o desiderano godersi una vacanza al mare sotto il sole estivo.

La primavera a Siracusa è un periodo incantevole, con giornate che si allungano e temperature che diventano progressivamente più calde (dai 14/17° di marzo a 20/24° nel mese di maggio). L’estate è la stagione più calda a Siracusa, ma grazie alla sua posizione costiera, la brezza marina offre sollievo dal caldo intenso. In estate è possibile aspettarsi temperature oscillanti dai 25/29° di giugno sino a punte di 35° nei mesi di luglio e agosto. L’estate è anche la stagione secca a Siracusa, con poche precipitazioni e molte ore di sole.

L’autunno è un’altra stagione affascinante a Siracusa, con temperature più miti e un po’ di pioggia. Settembre è ancora molto caldo, con temperature medie che si aggirano intorno ai 24°C-28°C, offrendo un’ottima opportunità per godersi le spiagge e le acque cristalline. A novembre, il clima diventa più fresco, con temperature medie che oscillano tra i 16°C e i 20°C.

Anche l’inverno è mite a Siracusa ed è caratterizzato da temperature più alte rispetto ad altre regioni dell’Europa. Le medie giornaliere invernali oscillano intorno ai 12° e i 15°, con temperature minime che raramente scendono sotto i 10°. Anche se le giornate possono essere più brevi, l’inverno a Siracusa offre ancora diverse ore di luce solare. Le precipitazioni sono più frequenti durante questa stagione, ma di solito sono piogge leggere o brevi rovesci.

Dove dormire a Siracusa

A Siracusa, ci sono numerosi hotel di alta qualità che offrono comfort, servizi eccellenti e posizioni convenienti. Ecco una selezione di alcuni degli hotel migliori dove puoi considerare di soggiornare a Siracusa.

Grand Hotel Ortigia: situato nell’incantevole isola di Ortigia, il Grand Hotel Ortigia offre camere eleganti e raffinate, molte delle quali con vista sul mare. L’hotel dispone di una piscina all’aperto, un ristorante di alta qualità e un personale attento.

Hotel Des Etrangers: situato in una posizione panoramica con vista sulla baia di Ortigia, l’Hotel Des Etrangers offre camere lussuose e una splendida terrazza con vista sul mare. L’hotel è conosciuto per il suo servizio impeccabile e la sua atmosfera elegante.

Algilà Ortigia Charme Hotel: questo boutique hotel si trova nel cuore di Ortigia ed è caratterizzato da camere arredate con gusto, un cortile interno incantevole e una terrazza panoramica. È un’ottima scelta per chi desidera un’atmosfera intima e un’esperienza di lusso.

Hotel Cavalieri: situato in una posizione centrale, l’Hotel Cavalieri offre camere spaziose e confortevoli, molte delle quali con balcone privato e vista sul mare. L’hotel dispone di una piscina all’aperto, un ristorante e un bar sulla terrazza con vista panoramica.

Hotel Mercure Siracusa Prometeo: Questo moderno hotel si trova vicino al centro storico di Siracusa e offre camere eleganti e ben attrezzate. L’hotel dispone di una terrazza panoramica, una piscina all’aperto, un centro fitness e un ristorante.

Antico Hotel Roma 1880: situato in un edificio storico nel cuore di Ortigia, l’Antico Hotel Roma 1880 offre camere eleganti e un’atmosfera affascinante. L’hotel dispone di una terrazza con vista panoramica sul mare e offre una colazione ricca di prodotti locali.

UNAHOTELS One Siracusa: questo hotel moderno e confortevole si trova nella zona commerciale di Siracusa, a breve distanza dal centro storico. Le camere sono ben arredate e l’hotel offre un ristorante, una piscina all’aperto e un parcheggio gratuito. Indipendentemente da quale sia l’interesse del visitatore, Siracusa offre una gamma di attrazioni e attività che soddisfano ogni gusto e desiderio. Sia che siate appassionati di storia, amanti delle spiagge, avventurieri alla scoperta della natura o semplicemente in cerca di relax e buona cucina, Siracusa è pronta ad accogliervi a braccia aperte.

(articolo già pubblicato su DOVE Viaggi, Corriere Viaggi)

Di Dario Raffaele

Giornalista professionista dal 2009 e Social media manager, mi piace definirmi un Social media journalist. Specializzato nel settore travel, amo raccontare emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *